“ FOOD "

Il nostro menù offre una vasta scelta di piatti,per accontentare anche i più golosi. Prodotto di punta è il Panepizza nostra specialità..la storia del nostro pane-pizza comincia in un'antica Putia,divenuta oggi una sala del locale, che la signora Dina ha amorevolmente gestito dal 1954 al 1993, anno in cui “La Mansarda” si trasformava in una panineria-birreria grazie al figlio Mario, animato anch’egli dalla passione genuina della madre. Per tanti anni, quando veniva usato u cucciddatu del giorno prima, la signora Dina tagliava in due il pane e ne inumidiva la crosta. Quindi, dopo aver tolto delicatamente la mollica, vi riponeva dentro pomodori pelati, mozzarella e olive e infine lo inseriva nel forno elettrico. A quel punto, appena la mozzarella diventava fusa, lo condiva con olio extravergine di oliva, pepe nero ed origano. Così è nato il nostro pane-pizza da non confondere col pane cunzatu e con la focaccia. Altra pietanza, spesso sottovalutata è il panino proponiamo sia il classico panino di semola per i tradizionalisti che il panino ai 5 cereali alternativa sfiziosa e leggera. Offriamo una selezione di piatti rustici per tramandare la tradizione delle antiche cene a base di salumi,formaggi,sottoli e conserve. Per quelli che amano tenersi in forma proponiamo delle insalatissime, dalla più classica e leggera, alla più sfiziosa e particolare. Da qualche tempo abbiamo inserito dei tagli particolari di carni italiane che abbiamo selezionato dopo un'accurata scelta, come la chiania,l'angus,la scottona,il maiale,la pluma, il cavallo...
Per concludere in bellezza non potete non deliziare il vostro palato con un dolce di nostra produzione,alcuni di essi rispettano la tradizione siciliana, come la scafarzata dolce a base di ricotta,scaglie di cioccolato fondente e scorza di cannolo, altri sono proiettati verso ricette rivisitate e moderne.

 

 

 

 



(Paola Maugeri)

Le ricette di cucina sono un bene universale estremamente democratico, un tesoro che appartiene a tutti e che come le sette note può essere combinato in migliaia e migliaia di modi e diventare personale, a volte unico.

La scoperta di un piatto nuovo è più preziosa per il genere umano che la scoperta di una nuova stella.

- (Anthelme Brillat-Savarin)

Ho bisogno di conoscere la storia di un alimento. Devo sapere da dove viene. Devo immaginarmi le mani che hanno coltivato, lavorato e cotto ciò che mangio.

- (Carlo Petrini)

Ho dei gusti semplicissimi; mi accontento sempre del meglio.

- (Oscar Wilde)